venerdì 27 gennaio 2017

THOHIR UN PRESIDENTE MAI AMATO





"Ecco che cosa ci regala il nostro(?) presidente(?)! Speriamo se ne vada presto, perché giorno x giorno conferma di essere stato uno dei peggiori presidenti mai avuti, che non ci ha salvato economicamente per bontà, ma solo x i suoi interessi meramente economici... E ora ci usa come merce di scambio... Ho sempre diffidato di lui e questa notizia ora conferma tutti i miei timori... Lui si fa prestare soldi a tassi astronomici x i suoi affari e in pegno cosa dà? La sua parte di Inter!!! Però, che presidente! Proprio rappresentativo! 😠😠
Thohir ottiene 80 mln di prestito e dà in pegno la sua parte di Inter. Fonti svelano…
Il presidente ha chiesto e ottenuto 80 milioni di dollari di finanziamento e ha dato in pegno la Internatioanl Sports Capital"
(Autore: Fabio Spada)

Erick Thohir ha recentemente ottenuto un finanziamento da 80 milioni di dollari dando in pegno la società veicolo che detiene le azioni dell’Inter, ovvero la International Sports Capital Spa. E’ quanto ha scritto stamattina la Gazzetta dello Sport: “Già prima di vendere aveva sondato il calcio inglese. Ora si scopre che ha chiesto e ottenuto un finanziamento di 80 milioni di dollari. Non se ne conoscono le finalità, probabilmente per fare nuovi investimenti. Quel che è certo è che, come garanzia, Thohir ha dato in pegno la International Sports Capital, cioè la società-veicolo con cui controlla (assieme al socio Handy Soetedjo) proprio il 31,05% dell’Inter. I prestatori sono OL Master e Orchard Landmark, due fondi di Singapore controllati dalla OCP Asia, che hanno concesso gli 80 milioni a interessi molto elevati, tra l’11,5% e il 15%. Il fatto che sia stato dato in pegno l’asset nerazzurro è una prassi finanziaria: tra i beni posseduti da Thohir era evidentemente una delle garanzie più pregiate. Certo, fa una certa impressione che un pezzo dell’Inter venga trattato come merce di scambio. Ma Thohir è sempre stato un uomo della finanza. Basti pensare alla plusvalenza fatta con la compravendita tra Moratti e i cinesi, a dispetto del declino sportivo e societario a cui era stata condotta l’Inter”, ha scritto oggi la Rosea.
Per quali finalità sono stati chiesti questi 80 milioni di dollari? Secondo Calcio e Finanza, che ha contattato fonti vicine alla società, gli 80 milioni non dovrebbero essere utilizzati da Thohir per nuovi investimenti (come aumenti di capitale ecc) per l’Inter . Addio sempre più vicino?

Fonte: www.fcinter1908.it

Nessun commento:

Per commentare con BLOGGER, GOOGLE ACCOUNT o ANONIMO scrivi nel box qui sotto, oppure commenta con FACEBOOK nel box in alto!