sabato 28 gennaio 2017

SUNING STA PER ACQUISIRE IL GIL VICENTE (SERIE B SPAGNOLA)


C’è anche Suning nella cordata che sta per diventare proprietaria del club di Barcelos. Nessun ruolo invece per Peter Kenyon.

Nelle ultime settimane ha destato molta attenzione e curiosità, la presunta volontà di Suning di sbarcare in Portogallo per acquisire il Gil Vicente, club della città di Barcelos che milita attualmente in Segunda Liga (Serie B).
In realtà, secondo indiscrezioni giunte a FCINTER1908.IT da fonti autorevoli e vicine alla trattativa, ci sarebbero da chiarire vari punti per dare una panoramica più chiara su quello che è il ruolo di Suning e su quello che accadrà nei prossimi mesi.
IL GIL VICENTE VERSO LA PRIMEIRA LIGA – La prossima stagione per il Gil Vicente dovrebbe avvenire il ripescaggio nella Serie A portoghese. Tutto ebbe inizio nel 2006, quando il club in questione fu retrocesso d’ufficio dalla giustizia sportiva portoghese a causa di presunte irregolarità nell’impiego e nell’acquisizione del giocatore angolano Mateus.
Dopo 10 anni di processi, in estate è arrivata finalmente la sentenza definiva che ha scagionato il Gil Vicente e condannato la Federcalcio portoghese al pagamento di 10 milioni di euro, con l’obbligo di inserire nuovamente il club in Primeira Liga (Serie A).
L’APPRODO IN BORSA E LA CORDATA ANGLO-CINESE – Dopo la vittoria nei tribunali, il Gil Vicente questa estate è approdato anche in Borsa, diventando una Spa. Da qui, – come ha fatto sapere anche il quotidiano portoghese Record – l’interesse di tanti fondi che in questi mesi hanno messo gli occhi sul progetto. A contendersi il tutto fino alla fine però, sono stati la Victory Investements dove a capo c’è il miliardario ispanolussemburghese Gerard Lopez (numero uno della Lotus F1 Team e prossimo proprietario del club francese Lille. L’intenzione di Lopez era quella di trasformare il Gil Vicente in una società satellite a quella francese, dove a ricoprire il ruolo di ds sarebbe stato Luìs Campos, uomo molto vicino a Jorge Mendes) e il fondo di investimenti Ocean Holding, costituito da capitali inglesi e cinesi.
Ad avere la meglio nelle ultime settimane è stato proprio il fondo Ocean Holding, dove c’è una partecipazione attiva di Suning e di altri personaggi già conosciuti nel mondo del calcio, come uno dei proprietari del Birmingham City Football Club. Gli anglo cinesi si sono assicurati il 60% delle quote societari pagando circa 6 milioni di euro, il restante 40% resta in mano ai vecchi gestori.
IL PROGETTO DI OCEAN HOLDING SUL GIL VICENTE –  Con il closing che dovrebbe arrivare entro martedì prossimo, Ocean Holding prenderà definitivamente in mano il progetto Gil Vicente con tutto quello che ne consegue. La volontà della nuova proprietà è quella di portare in alto il club in Portogallo e nel calcio europeo, in maniera indipendente e allontanando dunque qualsiasi allusione che vorrebbe far intendere il club di Barcelos come possibile squadra satellite di altre società calcistiche maggiormente importanti.
Si cercherà di fare investimenti immediati e annui, con l’obiettivo di approdare nel grande calcio e nelle competizioni continentali. Sono stati tanti i fattori che hanno spinto gli investitori a puntare sul Gil Vicente: portare il calcio di alto livello in una città come Barcelos, investire in uno campionati più importanti del mondo (il Portogallo è 5° nel ranking FIFA), contare su uno Stadio di proprietà, ma soprattutto un prezzo di acquisto appetibile per un club che dalla prossima stagione giocherà nella massima serie. Il 2017 è l’anno del gallo per i cinesi, potrebbe essere l’anno della rinascita per il Gil Vicente.

Nessun commento:

Per commentare con BLOGGER, GOOGLE ACCOUNT o ANONIMO scrivi nel box qui sotto, oppure commenta con FACEBOOK nel box in alto!